LONGEVITA’ e SALUTE

Senza titolo-1

Il METABOLISMO BASALE non è altro che l’energia necessaria per mantenerci in vita a riposo (comprende le funzioni vitali quali la respirazione.., circolazione sanguigna.., attività cardiaca.., attività del sistema nervoso..) e rappresenta circa il 60% della spesa energetica complessiva di una persona; è sicuramente un valore molto alto, quasi il doppio di quello che si riesce a bruciare facendo attività fisica.., per cui consumiamo più calorie nelle 24h da fermi che non muovendoci.

Anche il MB tende a rallentare con l’avanzare dell’età, perché il suo funzionamento dipende dall’attività cellulare che ovviamente decresce con la senilità; infatti esso dipende esclusivamente dalla massa muscolare che con gli anni tende a diminuire, e con essa anche la capacità di consumare calorie, motivo per  cui è facile aumentare di peso e difficilissimo calare, soprattutto dai 50aa in su proprio quando avviene la costante perdita di massa muscolare (a meno che non si faccia una attività fisica giusta)

Quindi bisogna sempre cercare di tenere la massa muscolare (FFM Fat-Free Mass) attiva , per poter avere una longevità sana; è importante per essere in salute essere non solo attivi, ma tonici, in quanto la FFM è un tessuto metabolicamente attivo, e se le dimensioni di questo tessuto diventano sempre più piccole (cosa che accade quando ci si ingrassa, o si è sedentari), può diventare un problema, in quanto a questo si associa un calo della forza (basta ricordare che gli studi fatti sugli astronauti in orbita hanno indicato che è la perdita di muscolo che attiva un invecchiamento accelerato quando siamo in assenza di gravità), che si traduce in stanchezza, affaticamento, difficoltà a fare le cose della vita quotidiana. Qdi il mantenimento della FFM e della forza sono aspetti fondamentali per un invecchiamento in salute.

Come fare dunque per riattivare il nostro MB?

Agire sulla :                                                                                                                        1) SEDENTARIETA’ intesa come assenza di attività fisica muscolare che si può   attuare attraverso esercizi con i pesi o elastici in modo da aumentare il MB, cioè bruciare di più nelle 24h.                                      2) RIDURRE ALIMENTAZIONE troppo ricca in calorie (in particolare zuccheri e carboidrati raffinati) che non fa altro che aumentare il carico glicemico determinando una risposta metabolica non ottimale.                                                                                                                           3) STRESS che da una parte ci fa perdere il controllo sull’alimentazione (perchè il soggetto stressato è più facilmente preda d’impulsività e desiderio di alcuni alimenti), e dall’altra abbiamo 1 aumento del Cortisolo (con l’attivazione dell’asse HPA ipotalamo-ipofisi-surrene, il quale manda un segnale al nostro corpo che è traducibile come “trattieni il grasso che hai perchè sei in pericolo”); una persona sotto stress cerca il compenso nel cibo, ed in particolare negli zuccheri, perchè qsta tipologia di alimento rilascia una grande quantità di dopamina nel cervello, ormone che ci da un senso di benessere.

La vita media si è sicuramente allungata, ma non sempre questa longevità si accompagna con la  salute: infatti molte persone arrivano ai 90 aa, ma passano gli ultimi 10/15 aa in condizione di salute molto precarie. Quindi… non è mai troppo tardi per incominciare a voler star bene, divenendo respons-abili della propria salute… solo così si consegue una longevità ancora ricca di salute.

 

Annunci

PREVENZIONE = SALUTE

Senza titolo-1

Sembra uno slogan ovvio, ma in Cina la medicina funziona così:

quattro volte l’anno tutta la famiglia va dal medico e lui li cura, vale a dire cerca nelle persone in BUONA SALUTE i punti deboli che potrebbero diventare poi delle malattie, e mediante l’agopuntura, la moxa, le erbe, e la dietetica, riequilibra il loro organismo

Per loro questa è la MEDICINA, cioè impedire alla persona di ammalarsi.

Noi ,invece, andiamo dal medico solo quando la malattia si è conclamata..,si è sviluppata..,ha dato segno di sé. In questo modo curare la malattia è come mettersi a fabbricare armi subito dopo aver dichiarato guerra o scavare un pozzo quando si ha sete..: bisognava pensarci prima!

Perciò al medico cinese conviene che la gente stia bene perché sono gli ammalati che portano via tempo, oltre a procurargli una cattiva fama in quanto poi la gente dice “ha troppi ammalati, non è bravo, non ci andiamo”.

 

PNEI (psico-neuro-endocrino-immunologia)

Senza titolo-1.jpg

Disciplina medica che studia la parte sommersa dell’iceberg, che è quella che sostiene i processi infiammatori, responsabili di tutte le patologie; la parte emersa è solo il sintomo della patologia,ma che ai fini della guarigione, non ha senso curare.
Coloro che si fermano al sintomo, rimangono in superficie, senza cercare le reali cause della malattia; bisogna valutare il paziente nella sua interezza..a 360°, perché la psiche (e quindi le emozioni) è connessa al sistema nervoso, che è connesso al sistemo endocrino e che a sua volta è connesso al sistema immunitario: solo dalla conoscenza di questo network si può capire come le malattie si evolvono e da dove provengono.

IL SONNO…SISTEMICO

 

Molto spesso sentiamo dire in giro “non riesco a dormire..mi hanno detto di prendere la Melatonina”.
Innanzitutto “mi hanno detto..chi??”..il tuo vicino di casa??..la tua amica del cuore??..il fruttivendolo??
Cosa più avvilente e brutta è il pressapochismo del “mi hanno detto”…
Cominciamo a dipanare 1 po’ d’ignoranza: cosa vuol dire “nn riesco a dormie??”..nn riesci ad addormentarti..o nn riesci a riposare perchè ti svegli frequentemente durante la notte??
Sono due cose totalmente differenti che hanno approcci diversi…: se hai problemi d’addormentamento la Melatonina non ti può aiutare, non è il suo ruolo!
Ma perché è così importante la qualità del sonno??..semplicemente perché un sonno non rigenerante, alimenta lo stato infiammatorio del corpo..un tipo d’infiammazione subdola, che si estrinseca con il tempo, ma che poi è irrimediabile..
Quindi CURARE il SONNO vuol dire CURARE L’INFIAMMAZIONECURARE le PATOLOGIE derivanti!..infatti il sonno è il più POTENTE IMMUNOSTIMOLANTE FISIOLOGICO, in grado di ripristinare la ns immunità!

Per capire il perché di questo, bisogna fare un passo indietro e sapere che il nostro sonno è composto dal punto di vista elettrofisiologico, da diversi stadi caratterizzati da onde cerebrali diverse che indicano la diversa profondità del riposo, e la secrezione da parte del ns cervello di Melatonina avviene proprio nelle fasi di sonno profondo (fasi 3 e 4 del sonno NON REM), proprio quelle fasi in cui c’è la riparazione ed incremento della nostra immunità stimolando una particolare popolazione di cellule immunitarie (TH1) efficaci contro virus e cell tumorali.
Ricordiamoci che nel cocktail antitumorale della cura DI BELLA era presente anche la Melatonina!! 

Quindi si capisce bene, come è importante avere un sonno continuato durante la notte!
La Melatonina è UN MODULATORE del RITMO SONNO-VEGLIA utile in tutte quelle persone che hanno risvegli notturni..la possiamo definire come “l’ormone che chiude la giornata..che attenua le stimolazioni stressogene diurne”.

Il suo picco lo abbiamo tra le 2 – 5am e un buon livello di Melatonina è importante per proteggersi dallo stress e per impedire che la funzione cortico-surrenalica (cioè produzione di Cortisolo) la si abbia anche durante le ore notturne.

Ma che tipo di Melatonina è più utile somministrare??..quella da 3mg, o quella da 5mg??
Nessuna delle 2!!!..la melatonina farmacologica è da aborrire, da cassare…non si può ancora andare nel 2015 in farmacia e chiedere la Melatonina in compresse o capsule.
Perché qsta Melatonina è così nociva e jurassica??..per il semplice motivo che se noi diamo dall’esterno un ormone di sintesi (e ricordiamoci che la Melatonina è un ormone) questo va a sopprimere la funzionalità della ghiandola cerebrale deputata alla secrezione, rendendola così, nel tempo inattiva.

La Melatonina omeopatica 4CH è sicuramente la forma migliore, in quanto essa va ad informare l’epifisi (ghiandola cerebrale deputata alla secrezione di Melatonina), ovvero aumentiamo il segnale secretivo, e non lo sopprimiamo come quando viene somministrata quella di sintesi farmacologica. Viene presa alla sera prima di coricarsi..intorno alle 22.00 – 22.30

Un altro errore, nonché bestialità, che i medici di base fanno, è quello di consigliare ai loro pazienti con problemi di sonno, le benzodiazepine, ipnotici di sintesi che non fanno altro dis-regolare la qualità ed elettrofisiologia del sonno..ovvero il paziente dorme, ma le fasi del sonno non sono alternate in modo fisiologico tale da curare gli effetti benefici sull’immunità: praticamente si dorme per intontimento ed in maniera superficiale.

Se si vuole fare, dunque, terapia preventiva nei confronti dell’infiammazione bisogna curare in primis il sonno perché…E’ NELLA NOTTE LA CHIAVE DELLA SALUTE DIURNA!